Polverini Parrucchieri firenze e i 10 consigli da seguire per capelli forti sani e lucenti

Dieci consigli da seguire per capelli forti e sani

Polverini Parrucchieri da anni nel campo dell’hair stylist sia come saloni di parrucchiere e come scuola di parrucchieri, consiglia 10 regole che seguite mantengono il capello in uno stato ottimale, sano forte e lucente. Sapere cosa serve fare e cosa è meglio evitare è indispensabile per mantenere i nostri capelli più sani possibile.

1) Per prima cosa anche in ordine cronologico è prestare attenzione a come massaggiamo i capelli durante lo shampoo. Un massaggio delicato con i polpastrelli delle dita, favorisce una giusta irrigazione sanguigna che apporta ossigeno al follicolo e qiundi “vita” per il capellopolverini professional prodotti eco-botanic

2) Per antonomasia il parrucchiere consiglia un lavaggio alla settimana, mentre la maggior parte delle persone lava i capelli anche tutti i giorni o uno si e uno no. Io consiglio di lavarli solo quando sono realmente sporchi e questo varia da persona a persona in base a quale tipo di lavoro fa o quale è il suo stile di vita. Da sapere che comunque meglio non abusare di troppi shampoo in quanto un’eccessiva detersione del cuoio capelluto porta a scompensi (capelli sempre grassi, prurito ecc), quindi usare uno shampoo ideoneo al nostro capello e usarlo con coscienza.

3) Una alimentazione corretta ricca di minerali e fibre stimola e rafforza la fibra capillare. Se si reputa necessario consiglio di integrare con prodotti di erboristeria in quanto considero che siano naturali e non di laboratorio e meglio assimilabili dal nostro organismo con risultati più certi. Ma questo è un mio pensiero.

4) ) Se possibile evitare lo stress (compito molto arduo con i ritmi a cui siamo abituati oggi). Anche il sonno gioca il suo ruolo importante. Entrambe le cose possono essere le possibili cause di caduta dei capelli.

5) Farsi consigliare dal proprio parrucchiere professionista i giusti prodotti per capelli più idonei alla propria testa. In questo Polverini Parrucchieri Firenze fa molta attenzione e distinzione. Alle nostre cliente viene periodicamente fatta una diagnosi al computer della cute e del capello affinché siano consigliati i giusti prodotti per ogni tipo di cute e capello. Qualora si usano maschere o balsami applicarli e lasciarli in posa il giusto tempo per far si che il capello ne assimili le proprietà e non venga subito risciacquato.

6) Se per voglia o necessità ci coloriamo i capelli, sempre farlo dal vostro parrucchiere professionista di fiducia, che sicuramente vi indicherà la giusta colorazione arrecando meno danno possibile alle proprie testa. A volte si pensa che comprare un prodotto fai da te sia apparentemente meno “dannoso” per il nostro portafoglio, ma poi si scopre che rimettere a posto un danno costa due/tre volte tanto quello che si è speso..quindi facciamo attenzione! Noi consigliamo la nostra linea completa di prodotti per capelli Polverini Proofessional.

7) Consiglio sempre di usare acqua tiepida sia nel lavaggio che nel risciacquo dei capelli. Specialmente sulle punte usare acqua più fredda per lucidare i capelli.

8) Un altro fattore che determina l’usura del capello è l’uso improprio di phoon e pistra. Prima di usare la spazzola consiglio di prosciugare al 90% i capelli per togliere l’eccesso d’acqua. I capelli memorizzano la piega anche se umidi, i legami salini e quelli idrogenati sono ancora rotti quindi il capello è facilmente “plasmabile”. andrea polverini polverini parrucchieri firenze

9) Usare degli strumenti professionali, quali ad esempio spazzole pneumatiche, pettini in carbonio e altri srumenti che il tuo hair stylist di fiducia può procurarti. Anche se possono costare un po’ di più ne guadagnerai in durata e salute del capello.

10) Usare con cura e attenzione i prodotti di finishing (gel, lacche, cere..). Questi non usati diligentemente, come ad esempio spruzzare la lacca troppo da vicino, oppure passare le cerre modellanti anche alla radice dello stelo del capello, possono causare un’ostruzione “respiratoria” del follicolo, e successivamente a lungo andare causano anche la caduta del capello stesso.

Questi sono dieci consigli che Polverini Parrucchieri mette a conoscenza per chi ama i propri capelli. Averne cura signifa prevenire di trovarsi con capelli spenti aridi e con varie problematiche di cute. Se avete domande o richieste non esitate!! Sono sempre contento di rispondere ai miei lettori.

Andrea Polverini

Polverini Parrucchieri e il punto di vista estetico

Maurizio Polverini“Come raggiungere un punto di vista estetico”

di Maurizio Polverini
ARTE: “l’attività che esprime al massimo grado la capacità creativa dell’uomo / ogni abilità, attività umana che richiede conoscenze tecniche, studio ed esperienza” (dal Dizionario D.A.I.C.)

La fantasia e l’immaginazione creativa estetica, per essere realizzate, necessitano di una procedura operativa standard basata su regole ben definite e immutabili. Le regole sono la conoscenza teorica della tecnica, mentre la tecnica è il fare e la conoscenza del fare; quindi abbiamo la conoscenza teorica che è l’insieme delle regole e la conoscenza pratica (la competenza) che è la tecnica. La tecnica è una serie di azioni, che fatte in successione, portano ad un risultato certo e voluto. Con un’osservazione ulteriore sull’argomento, si può evincere che la tecnica è il fondamento su cui si poggia l’arte come massimo grado di capacità creativa dell’uomo; quindi un’opera artistica richiede, oltre all’abilità e all’esperienza, le conoscenze tecniche da parte di chi la esegue. L’arte nella sua espressione più alta è comunicazione. Con l’arte si possono comunicare le nostre idee, la nostra fantasia creativa.
Nel nostro campo la comunicazione può essere la gradazione, l’angolo di volume, la leggerezza, la positività, la direttrice di percorrenza, la forma.
La tecnica non cambia il concetto che l’arte è comunicazione. Quando l’arte si basa sulle conoscenze tecniche per esprimere al massimo grado le capacità creative dell’uomo, questo è il punto in cui l’arte comunica emozione attraverso le forme, il suono, l’immagine, l’estetica, la bellezza, l’equilibrio, le giuste proporzioni, l’armonia dei volumi, il giusto rapporto proporzionale dei volumi dei colori, delle linee delle forme.
La proporzione, l’armonia, la purezza delle forme sono il fondamento della bellezza, dell’estetica. Quindi il rispetto della procedura, delle regole, della tecnica della corretta comunicazione, delle proporzioni armoniche faranno sì che la nostra fantasia creativa si realizzi in modo totalmente estetico.
L’estetica è il nostro obiettivo, la nostra meta nel nostro operare.

­

“Non possiamo  pretendere che  le cose cambino, se continuiamo a fare le stesse